Please enable JS

BLOG

Caduta capelli quando preoccuparsi

Caduta capelli, quando preoccuparsi: il cambio di stagione

Marzo 05/ adm-in5/Salute del capello

Il cambio di stagione (ossia la primavera e l’autunno, quando si passa dalla stagione calda alla stagione fredda e viceversa) è un periodo che incide particolarmente sui nostri capelli. Non è anomalo infatti che durante la primavera o l’autunno assistiamo a una caduta dei capelli più copiosa del solito. Mentre laviamo i capelli, durante l’applicazione dello shampoo o mentre li spazzoliamo, ci accorgiamo di una maggiore caduta dei capelli: quando preoccuparsi?

La caduta dei capelli durante il cambio di stagione è un fenomeno fisiologico, che non deve allarmare. Soprattutto in autunno, la perdita dei capelli può essere legata all’irrigidirsi delle condizioni climatiche, ma anche ai ritmi della natura. L’autunno è infatti la stagione in cui gli organismi animali e vegetali si adattano al cambiamento: le piante con la caduta delle foglie, gli animali cambiando il pelo e gli uomini con la perdita dei capelli. Inoltre alcuni studiosi ritengono che sia la variazione del rapporto tra ore di luce e ore di buio a incidere sull’equilibrio ormonale, e quindi anche sui capelli.

Un ricambio fisiologico naturale

In ogni caso, qualunque sia la spiegazione, la caduta dei capelli durante il cambio di stagione è da considerarsi un fenomeno naturale di “ricambio”. I capelli infatti, come abbiamo già anticipato nell’articolo sul ciclo di vita del capello (link all’articolo), hanno un loro ciclo di ricrescita, costituito da nascita, sviluppo, caduta e nuova rinascita del capello. Questo ciclo si rinnova una ventina di volta nell’arco dell’esistenza di una persona: la primavera e l’autunno, con il loro cambio climatico, non fanno che accelerare questo processo di rinnovamento dei capelli. Durante il cambio di stagione è infatti maggiore il numero di capelli che si trova in fase telogen, la fase in cui il capello si trova ancora nel follicolo pilifero, ma le attività vitali di allungamento sono terminate. Questi capelli vengono naturalmente sostituiti. Pertanto, è normale che tutti subiscano, nei periodi di cambio di stagione, una maggiore caduta dei capelli, per la quale non è necessario preoccuparsi. Se però la caduta prosegue più copiosa della norma anche una volta terminato il periodo di cambio stagione, è consigliabile fare attenzione al benessere dei propri capelli, considerando anche il possibile utilizzo di trattamenti anticaduta come Trinov.

FONTI:



Articoli correlati
img